Articoli

Così trattiamo madre terra

#Earthday2014, "Traet Earth Better"

 

Questo è il trattamento che gli uomini hanno riservato e stanno riservando alla Terra.

David Foster Wallace

Trascrizione del discorso di David Foster Wallace per la cerimonia delle lauree al Kenyon college, 21 maggio 2005.

Un saluto a tutti e le mie congratulazioni alla classe 2005 dei laureati del Kenyon college. Ci sono due giovani pesci che nuotano uno vicino all’altro e incontrano un pesce più anziano che, nuotando in direzione opposta, fa loro un cenno di saluto e poi dice “Buongiorno ragazzi. Com’è l’acqua?” I due giovani pesci continuano a nuotare per un po’, e poi uno dei due guarda l’altro e gli chiede “ma cosa diavolo è l’acqua?”

È una caratteristica comune ai discorsi nelle cerimonie di consegna dei diplomi negli Stati Uniti di presentare delle storielle in forma di piccoli apologhi istruttivi. La storia è forse una delle migliori, tra le meno stupidamente convenzionali nel genere, ma se vi state preoccupando che io pensi di presentarmi qui come il vecchio pesce saggio, spiegando cosa sia l’acqua a voi giovani pesci, beh, vi prego, non fatelo. Non sono il vecchio pesce saggio. Il succo della storia dei pesci è solamente che spesso le più ovvie e importanti realtà sono quelle più difficili da vedere e di cui parlare. Espresso in linguaggio ordinario, naturalmente diventa subito un banale luogo comune, ma il fatto è che nella trincea quotidiana in cui si svolge l’esistenza degli adulti, i banali luoghi comuni possono essere questioni di vita o di morte, o meglio, è questo ciò che vorrei cercare di farvi capire in questa piacevole mattinata di sole.

Chiaramente, l’esigenza principale in discorsi come questo è che si suppone vi parli del significato dell vostra educazione umanistica, e provi a spiegarvi perché il diploma che state per ricevere ha un effettivo valore sul piano umano e non soltanto su quello puramente materiale. Per questo, lasciatemi esaminare il più diffuso stereotipo nei discorsi fatti a questo tipo di cerimonie, ossia che che la vostra educazione umanistica non consista tanto “nel fornirvi delle conoscenze”, quanto “nell’insegnarvi a pensare”.

Leggi tutto: David Foster Wallace

Noi siamo quelli che stavamo aspettando (Noi stavamo aspettando noi stessi)

Quando ho sentito parlare per la prima volta di Thomas Banyanca, un Anziano Hopi molto amato, fui subito colpito dal suo nome. Anni dopo lo sentii parlare ad un piccolo gruppo nella città di montagna nella quale vivevo. Stava seduto su una sedia pieghevole, con tutti noi riuniti attorno a lui, ed sembrava che fosse appena venuto fuori da un campo di grano della Nazione Hopi. I suoi jeans, la camicia di flanella, i vecchi stivali e le mani ruvide, ci mostravano nell’insieme quanto lavorasse in contatto con la Terra. Parlava in un modo vigoroso e amichevole, ma all’epoca non apprezzai il suo messaggio tanto quanto lo faccio ora.

Con le sue maniere umili e alla mano Thomas condivise un messaggio dal chiaro intento e dalla grande importanza – delle parole che era stato autorizzato a pronunciare in favore degli Anziani della Nazione Hopi. Mio fratello adottivo Sioux mi ha recentemente mandato alcune parole che Thomas Banyanca ha detto alla sua famiglia nel 1970. Erano le stesse parole che aveva detto a me e ai miei vicini una decina di anni dopo:

Leggi tutto: Noi siamo quelli che stavamo aspettando (Noi stavamo aspettando noi stessi)

Altri articoli...

  1. Vision
  2. Benvenuto

Cerca

Vision

Vision

ReiKi

ReiKi

Blog articoli

Blog articoli

Statuto

Statuto

Atricolo 4

 

logoximg